Tentativo di incendio a Belmonte del Sannio, fiamme contro un centro per migranti

BELMONTE DEL SANNIO. Il clima di intolleranza verso gli immigrati ha causato un nuovo caso di vandalismo ai danni di un centro di accoglienza. A distanza di poco più di un mese dall’episodio di Pescolanciano, i cui autori sono ancora senza nome, un altro incendio doloso è stato appiccato ad una casa che avrebbe dovuto ospitare un centro migranti a Belmonte del Sannio destinato ad accogliere 8 persone.

Le fiamme sono rimaste circoscritte al portone, danneggiato e annerito. La casa è in Piazza Risorgimento, in pieno centro a Belmonte. “Stamani – riferisce all’ANSA il sindaco Errico Borrelli – abbiamo notato le tracce lasciate dal fuoco, miste a un cattivo odore. Forse benzina. Sono arrivati i carabinieri di Agnone (Isernia) e i Vigili del Fuoco per i rilievi, oltre al proprietario della casa e il titolare della ditta che ha predisposto tutto per accogliere lì i migranti”. A Belmonte c’è già un Cat che ospita 16 migranti da cui dovrebbero essere trasferiti 8 dei richiedenti asilo per alloggiare nella casa danneggiata. “Nessuno dei miei concittadini mi ha espresso, palesemente, disappunto”, dice il sindaco.

Commenti

commenti