VIDEO -“Molise Tac&Sola vol. II”, una storia di integrazione raccontata da Michele Ritota

BOJANO. Cosa ci fanno un finlandese, un nigeriano e un molisano a piedi in giro per il Molise, alla scoperta di una terra bellissima, ricca di cultura ed ospitalità ma ancora ignota e sconosciuta a molti?

Oscar, Friday (un richiedente asilo, ospite nel Centro di Accoglienza Straordinaria Eden HR di Bojano) e Michele Ritota sono i protagonisti di “Molise Tac&Sola vol. II : il docu-video che racconta la nostra terra ma che parla anche di amicizia, di avventura e di integrazione.

Il tema dell’immigrazione, dell’incontro tra culture, dello scambio di esperienze e valori è al centro del videoracconto realizzato da Michele Ritota, giovane fotografo e videomaker bojanese ideatore del progetto culturale di più ampio respiro “Streetherapy”.

Scoprire il Molise più autentico ma anche abbattere le barriere culturali, ricordare il nostro passato di migranti che è anche il nostro presente a quei molisani che sembrano aver dimenticato cosa significa lasciare la propria terra in cerca di un futuro migliore o solo per scoprire il mondo e le sue incredibili ricchezze. Questo ed altro è “Molise Tac&Sola vol. II”, un viaggio alla scoperta del diverso, un sogno di integrazione e di conoscenza reciproca.

Molise Tak&Sola vol.2

Bene, finalmente ci siamo!E' molto complesso poter descrivere le sensazioni che abbiamo provato in quei giorni tramite un post, quindi abbiamo provato a racchiuderle qui, in questo breve video. Ovviamente è soltanto un riassunto di ciò che abbiamo vissuto, un riassunto al quale noi siamo particolarmente legati!Da quest'anno "Molise Tak&Sola" inizia a prendere una forma e un significato. Noi, nel nostro piccolo, abbiamo cercato di sbattere in faccia alla quotidianità Molisana alcune realtà che spesso si ignorano, si emarginano o si denigrano e questo esperimento crediamo sia soltanto un piccolissimo passo che, preso singolarmente, serve a ben poco, ma se fungesse da catena o da stimolo per chi non ha paura delle diversità culturali noi ne saremmo davvero soddisfatti!Oltre a questo è stato un viaggio di una straordinarietà unica, il Molise è davvero una regione ricca, ma non dal punto di vista economico, è ricca di storia, di arte, di cultura, di gente che sa cosa significa essere felici, gente che conosce ancora il senso della condivisione e dell'ospitalità, nonostante i numerosi problemi alle spalle!Quindi per questo noi ringraziamo ogni singola persona che ci aiutato e ospitato, ogni passante che si è fermato a raccontarci brevi storie della sua vita, chiunque si sia fermato anche solo per regalarci un sorriso noi lo ringraziamo perchè ha reso questo viaggio immenso e indimenticabile!Grazie di cuore, davvero!Un abbraccioCià! <3

Pubblicato da streetherapy su Sabato 29 settembre 2018

 

Commenti

commenti