Polo museale del Molise, due app per superare la disabilità premiate con la Medaglia della Presidenza della Repubblica

CAMPOBASSO. Il Presidente la Repubblica ha conferito la Medaglia di Rappresentanza alla presentazione delle applicazioni Museo Sannitico-blind experience e Museo Sannitico-deaf experience che si è svolta ieri, 12 dicembre, presso il Museo Sannitico.

La Medaglia del Presidente della Repubblica è un riconoscimento che viene attribuito a iniziative ritenute di particolare interesse culturale, scientifico, artistico, sportivo o sociale e rappresenta l’ideale partecipazione del Presidente a tali iniziative.
Le due applicazioni create dalla sinergia tra il Polo museale del Molise, i docenti di Scienze della Comunicazione Fabio Ferrucci e Giovanni Maddalena, la società Heritage di Torino, specializzata in nuove tecnologie applicate ai beni culturali, e la onlus COAT, centro di orientamento per ausili tecnologici, con il coordinamento e direzione dell’arch. Saverio Ialenti e la collaborazione scientifica della dott.ssa Viviana Carbonara e del dott. Davide Delfino.

Il progetto sperimentale “Smart Cultural Heritage 4 All”, realizzato appositamente per il Museo Sannitico di Campobasso, è un format per la fruizione innovativa di musei, mostre e siti archeologici, concepito e sviluppato per migliorare l’accessibilità, in particolare alle persone con disabilità e limitazioni funzionali. Il progetto è condotto all’interno di un protocollo d’intesa tra Università degli Studi del Molise, Polo Museale del Molise, Heritage Srl e Centro Orientamento Ausili Tecnologici Onlus.

Le applicazioni realizzate e presenti sugli store sono:

1)  APP MOBILE MUSEO SANNITICO – BLIND EXPERIENCE:

È l’App ufficiale del Museo Sannitico di Campobasso concepita e sviluppata per migliorarne l’accessibilità, in particolare alle persone con disabilità visive, attraverso due percorsi immersivi multisensoriali alla scoperta della storia e degli oggetti nelle sale sannitiche e medievali del MuseoCon l’App è possibile esplorare il museo attraverso due percorsi immersivi:

  • Sanniti Experience: un percorso multisensoriale nelle sale del settore sannitico.
  • In viaggio con Asparukh: un percorso multisensoriale nelle sale del settore medievale.

Grazie alla tecnologia Beacon (sensori geolocalizzati all’interno delle sale), l’App riconosce la posizione del visitatore e lo guida lungo il percorso attraverso un racconto emozionale ispirato ai ritrovamenti archeologici. Lungo il percorso sono disposti degli oggetti, esplorabili con il tatto, che completano il percorso sensoriale dialogando con l’App attraverso il bluetooth. L’App è corredata da una serie di contenuti scientifici di approfondimento testuali, ottimizzati per la lettura su smartphone e tablet.

Il progetto si è avvalso della consulenza del prof. Marco Condidorio dell’UICI del Molise e della collaborazione del Liceo Artistico G. Manzù di Campobasso.

2)   APP MOBILE MUSEO SANNITICO – DEAF EXPERIENCE

Un racconto visivo alla scoperta della storia e degli oggetti del settore preistorico del Museo.

Museo Sannitico – deaf experience è l’App ufficiale del Museo Sannitico di Campobasso concepita e sviluppata per migliorarne l’accessibilità, in particolare alle persone con disabilità uditive. Con l’App si può esplorare il settore preistorico del Museo lasciandosi guidare alla scoperta dei ritrovamenti archeologici del secondo millennio avanti Cristo, quando si formano le società guerriere, maestre nella lavorazione dei metalli. Una serie di contenuti di approfondimento orienta il visitatore all’interno delle sale preistoriche e delle loro esposizioni. Grazie all’App, il percorso nelle sale culmina in uno storytelling visivo che, tramite una tecnica di fast motion applicata ad un disegno in movimento sull’idea delle pitture rupestri, racconta l’invenzione del bronzo in modo emozionale, anche attraverso i colori.
I percorsi immersivi multisensoriali e il racconto visivo sono un tipo di esperienza rivolta a tutti coloro che vogliono sperimentare una visita educativa, coinvolgente e ispirata ai principi dell’accessibilità universale. In particolare, sono studiati per le persone con disabilità visiva e uditiva.

Commenti

commenti