VIDEO- Polizia di Stato, un anno al fianco dei cittadini. Il Questore Caggegi: “Puntiamo sulla prevenzione anche nel 2019”

CAMPOBASSO. Anche nel 2019 la Polizia di Stato punterà soprattutto sulla prevenzione dei reati. “Ci giochiamo tantissimo sulla prevenzione- ha detto il Questore Mario Caggegi nel corso della conferenza stampa, indetta questa mattina 21 dicembre, per stilare un bilancio della attività svolte durante l’anno che sta volgendo a termine- Naturalmente non escludiamo la repressione dei reati, in collaborazione con gli organi inquirenti della Magistratura,  ma cerchiamo soprattutto di dare massima espressione alla prevenzione, anche grazie al confronto anche con le altre forze dell’ordine. Se evitiamo i reati non arriviamo a situazioni patologiche e  la comunità vive meglio”.

Non sono ancora disponibili dati relativi al 2018 ma è possibile riassumere l’ultimo anno di attività come molto positivo per quel che riguarda la sensibilizzazione dei cittadini e la prevenzione dei reati. Sicurezza nelle scuole, lotta alle truffe, sensibilizzazione contro la violenza sulle donne: questi sono alcuni dei temi al centro dell’attività della Polizia di Stato. Ottimi risultati sono stati raggiunti nel contrasto alle truffe agli anziani, sensibilmente calate nel corso dell’ultimo anno, grazie anche ai vari incontri divulgativi svolti sul territorio. Per contro, è in atto una vera e propria emergenza per quel che riguarda il consumo degli stupefacenti. I numeri sono altissimi per la nostra piccola regione. Come evidenziato in passato dal Procuratore della Repubblica, per la sola dipendenza da oppiacei sono in trattamento presso il  Serd, 1300 persone.

“Una serie di attività di sensibilizzazione è stata portata avanti anche nelle scuole sull’abuso di alcol e sull’uso delle sostanze stupefacenti e sul rispetto delle regole. Continueremo anche nel 2019 insieme all’odine degli avvocati, all’Asrem e a tutti gli altri organismi che insieme a noi cercano di arginare all’origine il fenomeno-ha detto- Siamo presenti nelle scuole con le unità cinofile. Interveniamo prima che i ragazzi si rovinino la vita. Nel momento in cui siamo costretti ad arrestare le persone, da una parte otteniamo un successo, perché fermiamo dei lestofanti, dall’altro però ogni arresto rappresenta una sconfitta per la società civile”.  Nel mese di novembre la polizia è stata particolarmente vicina alle donne sul tema della violenza domestica. Un mese di seminari, incontri con la cittadinanza, svolti nell’ambito del progetto “Questo non è amore” per diffondere una nuova cultura di genere ed offrire alle donne un aiuto concreto per rompere la paura ed uscire dall’isolamento.

In prossimità delle festività natalizie è alta l’attenzione sull’ordine e la sicurezza pubblica in particolar modo nelle zone dove sono stati allestiti mercatini di natale ed eventi affini, nei luoghi pubblici e aperti al pubblico interessati da un notevole flusso di persone, come chiese, luoghi di culto, centri commerciali, supermercati e centri di accoglienza stranieri. 

Dopo la tragedia avvenuta alla discoteca “Lanterna Azzurra” di Corinaldo (AN) ed in considerazione del fatto che durante il periodo natalizio si intensifica l’organizzazione di feste ed intrattenimenti, il Questore di Campobasso ha disposto un tavolo tecnico con i rappresentanti delle Forze di Polizia, il Comandante della Polizia municipale, il Comandante dei Vigili del Fuoco di Campobasso, nonché con i  titolari di discoteche e locali di intrattenimento del capoluogo e della provincia. Sono in atto i controlli volti a verificare il rispetto delle norme di sicurezza in materia di licenze in loro possesso ed in particolare alla rigorosa osservanza della capienza di pubblico in occasioni di eventi di particolare richiamo.

“C’è una maggiore sensibilità e un maggiore impegno sul tema della sicurezza dei locali pubblici-ha infine concluso il Questore- si è creato un comitato tecnico, insieme al Prefetto e alle altre forze dell’ordine sull’argomento e abbiamo accentuato i controlli per assicurare alla cittadinanza la possibilità di godersi le feste in tutta serenità.”

Nel corso dell’incontro di questa mattina è stato presentato anche il Calendario della Polizia 2019. Questa edizione rappresenta il frutto della collaborazione con dodici famosi fumettisti italiani della Bonelli che hanno firmato personaggi del tenore di Dylan Dog, Tex e Nathan Never, tra cui figurano Roberto De Angelis e Luca Raimondo, Bruno Brindisi, Luigi Siniscalchi, Stefano Casini , Jonathan Fara, disegnatore del made in Polizia di Stato “Commissario Mascherpa” ed altri. Il fumetto quindi, quale mezzo di rappresentazione del presente e immaginazione del futuro 2019. Questi abili disegnatori hanno infatti immaginato un quotidiano che diventerà realtà nel prossimo futuro, creando immagini che si basano essenzialmente sui valori e sulle attività della Polizia di Stato, racchiusi nel concetto di “Esserci Sempre”,  al servizio ed accanto alla collettività.

 

Commenti

commenti