Viene stuprata dal suo miglior amico. Tragedia nella notte di Capodanno

CAMPOBASSO.  La serata passata in discoteca con gli amici di sempre per festeggiare insieme il Capodanno. Poi il consueto appuntamento con la colazione al bar intorno alle 6 del mattino.  Per una giovane ventenne residente in un comune alle porte del capoluogo, quella che avrebbe dovuta essere una nottata di festa si è trasformata in un incubo. La ragazza era attesa dal resto della sua comitiva presso al pasticceria Jolly insieme ad uno dei suoi più cari amici ma i due non hanno mai raggiunto il  gruppo di amici.Lui invece di accodarsi al resto della comitiva e dirigersi verso il centro della città, ha svoltato per una strada isolata che conduce alla rimessa della Seac e lì le ha fatto violenza. Quello che la giovane aveva sempre considerato un amico fidato si è trasformato nel suo aguzzino e ha abusato di lei in una strada isolata della zona industriale.  La giovane vittima ha cercato in tutti i modi si sfuggire ma nonostante i suoi sforzi non è riuscita a fermare il suo molestatore. Lui l’ha riaccompagnata a casa dove la giovane ha subito raccontato ai familiari dell’accaduto, poi la corsa all’ospedale Cardarelli dove la violenza è stata certificata. Lo stupratore è al momento formalmente indagato ma le indagini non sono ancora concluse. La polizia sta ascoltando anche gli atri membri della comitiva.

 

Commenti

commenti