VIDEO – Visita di Conte in Molise. Presentato il Contratto istituzionale di sviluppo: “ Facciamo sistema per la crescita del territorio”

CAMPOBASSO. Il Presidente del Consiglio dei Ministri è arrivato questa mattina a Campobasso per presentare ai sindaci molisani e alle associazioni di categoria le opportunità del Contratto istituzionale di sviluppo, un piano di finanziamento che attraverso Invitalia intende sostenere progetti per il sostegno delle aree più disagiate.

”La nostra penisola conosce aree dove lo sviluppo economico e quello sociale è particolarmente fiorente- ha detto Conte- ma ci sono anche delle aree dov’è questa prospettiva si rivela più fragile e una di queste è il Molise, la vostra terra. Ho pensato di adottare dei piani di intervento e di strategie di sviluppo adeguate e personalizzate per i territori che si mostrano un po’ più fragili”.

L’obiettivo del programma di investimenti è quello di fare sistema, creando delle sinergie tra enti locali e governo centrale. “Fare sistema significa promuovere il dialogo sollecitare l’elaborazione da parte vostra, che conoscete il terriotio e le esigenze locali, di proposte e di progetti, stimolarvi ad elaborare progetti possibili e sostenibili e cercare di far dialogare la parte pubblica e quella privata. La parte pubblica, ciò gli enti locali e tutti gli stakeholders che a vario titolo possono dare un contributo.”

I progetti dovranno essere ideati e presentati dagli enti locali e dai comuni e saranno valutati in base al criterio di strategicità, cantierabilità e valore aggiunto rispetto agli altri piani di investimento che il governo ha pensato per il Molise. La nostra regione è infatti al centro di un piano di investimento da parte del Governo, insieme ad altre aree del sud.

“Il vostro territorio sarà interessato dal Piano nazionale della messa in sicurezza del territorio e dell’ammodernamento delle infrastrutture – ha spiegato il premier- L’abbiamo messo a punto e lo presenteremo nel mese di febbraio e ci consentirà di intervenire con mezzi celeri. Il Molise è tra le sette regioni con il 100% dei comuni a rischio idrogeologico, 136 comuni su 136. È un piano che prevede 9 miliardi di investimento.  Ci sono altri interventi come l’accordo di programma quadro per le aree interne del territorio molisano. Sono risorse non cospicue, sono 7 milioni, ma quello che un altro piano che va da sé, e farà la sua strada. Ci sono vari iniziative per quanto riguarda la viabilità e le infrastrutture, per circa 80 milioni di euro. Ci sono gli investimenti di Anas già programmati”.

A queste misure si aggiungeranno anche i finanziamenti previsti nel Contratto istituzionale di sviluppo, una proposta che tiene conto delle realtà produttive locali. “Non vi aspettate che saremo noi a sostituirci a voi nell’elaborazione di idee e progetti – ha specificato il capo del Governo rivolgendosi ai sindaci- devono essere sostenibili, radicati sul territorio. Progetti calati dall’alto non hanno nessun futuro, saranno progetti che voi dovrete portare sulle vostre gambe. Tutto il tessuto produttivo, locale, commerciale dovrà realizzarli. Sarete voi a lavorare ai progetti e dovrete sforzarvi di farlo”.

Al termine dell’incontro il premier ha parlato anche delle elezioni regionali in Abruzzo: “Sono elezioni regionali di una regione centrale. Aspettiamo di leggerle e di vedere le valutazioni che spettano agli esponenti delle forze politiche. Il dato mi sembra abbastanza chiaro, ma questo non cambia nulla per il governo centrale. Continuiamo a lavorare, non cambia nulla”.

Le dichiarazioni del Presidente del Consiglio al termine dell’incontro in Prefettura.

Pubblicato da Campobasso.TV su Lunedì 11 febbraio 2019

Commenti

commenti