Patronato Inca Cgil, confronto in Argentina con il sottosegretario agli Esteri

BUENOS AIRES (ARGENTINA). Tra i componenti della delegazione del Patronato Inca Cgil dell’Argentina, Michele Petraroia, ha seguito i lavori tenutisi il 6 marzo 2019 alle ore 18.00 presso la sede del Consolato Generale d’Italia di Buenos Aires sui temi dell’emigrazione e dei rapporti con le comunità italiane all’estero.

Nell’occasione, sia il Sottosegretario del Ministero degli Esteri, Ricardo Merlo, che il Direttore Generale della Farnesina, Luigi Maria Vignali, hanno illustrato i progetti di riorganizzazione della rete consolare italiana nel Mondo e gli interventi di miglioramento dei servizi e delle attività amministrative espletate a tutela dei 5 milioni e 600 mila cittadini residenti all’estero a cui  si aggiungono tantissimi oriundi.

Il Console Generale, Riccardo Smimmo, ha fatto cenno alle diverse azioni intraprese in Argentina per riscontrare le sollecitazioni della comunità italiana.

A latere della manifestazione, Michele Petraroia, che già aveva scambiato prime battute con il Console Generale il 3 marzo scorso all’avvio del “Cammina, Molise!”, si é soffermato con il Sottosegretario di Stato, Ricardo Merlo, e con il Direttore Generale del Ministero degli Esteri, Luigi Maria Vignali, per evidenziare la necessità di garantire risposte più adeguate per gli italiani in Venezuela e per richiamare l’attenzione sui 650 mila cittadini italiani che vivono in Gran Bretagna e che rischiano di non avere più reti di riconoscibilità e protezione per via della Brexit.  

Tra i presenti che hanno seguito la riunione di Buenos Aires anche diversi esponenti delle comunità regionali in Argentina e tra loro l’unico esponente molisano, Giovanni Berardis di  Castelmauro, che ha inteso di non lasciarsi sfuggire un evento di così grande rilievo.

Commenti

commenti