Educazione digitale, al Convitto Mario Pagano “boom” di prenotazioni per il workshop formativo

CAMPOBASSO. È già sold out di prenotazioni per il workshop formativo rivolto a docenti ed alunni che si svolgerà domani, 12 marzo, presso il Convitto Nazionale “Mario Pagano” di Campobasso. Si tratta di un evento unico in Molise, promosso dall’Ente certificatore informatico EIPASS (European Informatics Passport), nell’ambito dell’iniziativa formativa denominata “Educazione Digitale a Scuola”, inerente al progetto EIPASS Junior, programma di certificazione delle competenze digitali rivolto agli studenti dai 7 ai 13 anni.

Il Convitto Nazionale “Mario Pagano di Campobasso è il primo Istituto scolastico della città di Campobasso  ad essere stato accreditato come un E-Center certificato per il rilascio delle certificazioni delle competenze digitali. Già da tre anni gli utenti formati dall’istituzione scolastica sono interni (studenti, docenti, personale ATA) ed esterni. Il corso, tenuto da un formatore interno con sessioni di esame svolte con la supervisione di un esaminatore interno, mira al rilascio della certificazione delle competenze informatiche che facilita l’inserimento nel mondo del lavoro e aggiunge valore al curriculum vitae. In particolare, il programma di certificazione informatica EIPASS attesta il possesso delle competenze ICT, così come descritte negli standard internazionali alla base del nuovo curriculum Europass: come per le competenze linguistiche, infatti,  anche per quelle informatiche è prevista una specifica tabella in cui si indica il livello delle competenze digitali raggiunte.

I workshop formativi della giornata di domani saranno accolti nella cornice dell’elegante Aula Magna del Convitto Nazionale “Mario Pagano” e nelle sue funzionali aule “aumentate”. I lavori, che inizieranno alle ore 10,00 per la sessione mattutina e alle ore 14,30 per quella pomeridiana,  si concentreranno su due obiettivi primari:

  • sviluppare un metodo didattico che include gli strumenti digitali nelle attività quotidiane, dimostrandone l’uso per le diverse discipline;
  • educare ad un uso sano dei dispositivi digitali, riconoscendone potenzialità, opportunità ed errori di utilizzo.

Commenti

commenti