Il valore del paesaggio: Rosario Assunto, “scandaloso esteta”. A Palazzo Japoce un incontro per ricordarlo

CAMPOBASSO. In occasione della Giornata nazionale del Paesaggio, la sezione di Italia Nostra Campobasso ha organizzato giovedì 14 marzo, in collaborazione con il MiBAC- Molise ed il Polo museale, un incontro dedicato alla figura di Rosario Assunto (1915-1994), docente di Estetica a Urbino dal 1956 e titolare dal 1981 della cattedra di Storia della filosofia italiana presso la Facoltà di Magistero a Roma.

Assunto ha rappresentato una delle voci più significative all’interno del dibattito filosofico estetico del Novecento, precorrendo temi attuali di rilievo sulla tutela e conservazione del Paesaggio naturale o elaborato dall’uomo. Vivamente interessato all’estetica dei giardini anticipa largamente nelle sue opere alcuni rilevanti concetti per la riflessione più recente, come per esempio quello di “estetica del paesaggio”, che hanno ispirato i temi ambientalisti sulla tutela e conservazione del paesaggio, naturale o elaborato dall’uomo, che egli definisce “Spazio limitato, ma aperto; presenza, e non rappresentazione, dell’infinito nel finito”.

Rosario Assunto, indignato contro la riduzione della natura a mero spazio manipolabile e contro la distruzione del Paesaggio conseguente al boom industriale ed economico dell’epoca, ha rivendicato il valore del Paesaggio naturale contro gli orientamenti utilitaristici dominanti, sottolineando il ruolo della contemplazione attiva come strumento per una trasformazione virtuosa del territorio.

Di seguito i dettagli dell’incontro in programma per giovedì 14 marzo presso Palazzo Japoce a Campobasso:

Commenti

commenti