Va allo stadio con i fuochi d’artificio. Tifoso del Campobasso finisce ai domiciliari

CAMPOBASSO. Personale della DIGOS della Questura di Campobasso, in esecuzione ad ordinanza del Tribunale di Sorveglianza di Firenze, ha sottoposto F.G., campobassano di anni 36, alla misura della detenzione domiciliare per l’espiazione della pena di mesi sei di reclusione.

Il provvedimento è scaturito per fatti avvenuti nel 2014, allorquando il giovane venne trovato in possesso di artifici pirotecnici  mentre si accingeva ad assistere alla finale di Coppa Italia Dilettanti, “Ponsacco – Campobasso”, svoltasi presso lo stadio Buozzi di Firenze. Per gli stessi fatti il 36enne è stato sottoposto anche alla misura del DASPO per anni 5, recentemente terminato.

Commenti

commenti