VIDEO – Contratto istituzionale di sviluppo, il Presidente Conte a Campobasso: “Priorità all’espressione delle esigenze locali”

CAMPOBASSO. Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è tornato a Campobasso, dove è intervenuto presso la Prefettura in relazione al Contratto istituzionale di sviluppo per il Molise: il programma di riqualificazione delle aree disagiate che il premier aveva già presentato nel capoluogo lo scorso 11 febbraio, nel corso di una visita istituzionale. L’iniziativa del Governo centrale prevede lo stanziamento di fondi da destinarsi alla realizzazione di progetti, proposti dagli enti locali, per il rilancio delle aree in difficoltà. Alla nostra regione spetta un finanziamento di 9 miliardi di euro. Presenti all’incontro il sindaco di Campobasso Antonio Battista, il governatore Donato Toma, le prefette di Campobasso e Isernia Maria Guia Federico e Cinzia Guercio e i rappresentanti di associazioni e sindacati.

Nel suo intervento Conte ha ribadito la necessità di valutare i progetti in base alla loro attinenza alle reali esigenze del tessuto economico e sociale molisano. Nessuna imposizione dall’alto, dunque, ma ascolto delle istanze che provengono dal territorio.

“Nessuno si può sovrapporre a voi-ha detto il capo del Governo ai sindaci e ai rappresentanti delle associazioni di categoria e dei sindacati presenti all’incontro-e nessuno meglio di voi può interpretare quali sono le caratteristiche del territorio, quali sono i progetti che possono assicurare un futuro in termini di sviluppo sostenibile di questo territorio. Nonostante un vostro primo scetticismo oggi sono qui a ringraziarvi perché avete accolto questo mio invito ed avete aderito a questa iniziativa in modo davvero massiccio”.

Sono state infatti 252 le proposte avanzate da enti locali, comuni, consorzi e imprese che adesso saranno valutate da un tavolo interministeriale presieduto dal premier Conte. Un’adesione che il presidente del consiglio ha interpretato come un rinnovato segno di fiducia nei confronti delle istituzioni.

“Nei prossimi giorni metterò a punto il decreto del Consiglio dei Ministri che consentirà che consentirà di istituire il Contratto istituzionale di sviluppo del Molise, istituiremo un tavolo interministeriale e in tempi rapidissimi tutte le istanze e i progetti che sono pervenuti”. I temi di fondo che accomunano la strategia di rilancio del territorio sono quelli della valorizzazione dei centri storici, della riqualificazione dei borghi e dell’istituzione di percorsi inerenti i tratturi. I progetti che saranno poi valutati in base alla strategicità e alla loro capacità di assicurare occupazione e sviluppo del territorio.

Commenti

commenti