Palazzo San Giorgio

Amministrative, il Grande Oriente d’Italia precisa: “Posizioni altamente offensive e discriminatorie nei confronti della Massoneria”

CAMPOBASSO. Riceviamo e pubblichiamo una nota alla stampa del Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia  Stefano Bisi.

”Nei giorni scorsi su una emittente televisiva regionale, durante una trasmissione con in studio i cinque candidati a sindaco alle prossime elezioni del comune di Campobasso, sono stati usati toni e frasi altamente e vergognosamente offensive e discriminatorie nei confronti di chi è iscritto alla Massoneria.

Anzi, è addirittura partito l’invito ad ogni aspirante primo cittadino a controllare le proprie liste elettorali per individuare ed espellere tour court e immotivamente eventuali nominativi per il solo fatto di far parte di logge massoniche e facendo passare il bieco ed esplicito messaggio di una presenza massonica mirata a gestire interessi e malaffare.
Fermo restando le convinzioni personali in merito agli scopi ed alle finalità della Massoneria che evidentemente qualcuno non conosce o finge di non conoscere, riteniamo che sia scorretto e lesivo dell’immagine di ogni iscritto al Grande Oriente d’Italia questo attacco indiscriminato ai liberi muratori che – Lo ricordiamo -godono pienamente dei diritti civili e politici come tutti i cittadini e che, come tutti i cittadini italiani, se lo ritengono opportuno, possono candidarsi a ricoprire cariche politiche e istituzionali vinte al bene della collettività.
Riteniamo anche molto pericoloso oltre che deontologicamente discutibile che si lancino mediaticamente delle pericolose campagne accusatorie nei confronti di uomini che giurano sulla Costituzione e presentano il certificato del casellario giudiziale e dei carichi pendenti.
Il Grande Oriente d’Italia non permetterà ad alcuno che vengano colpiti il buon nome,  l’immagine dell’Ordine e la dignità di chi fa parte della Massoneria con commenti e accuse che ben poco hanno di democratico e che possono produrre pure atti sconsiderati da parte di terzi nei confronti dei soggetti esposti all’opinione pubblica per il solo fatto di essere massoni.

Il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia  Stefano Bisi”

Commenti

commenti