VIDEO – Elezioni 2019, il vice premier Di Maio a Campobasso per sostenere i candidati del M5Stelle

CAMPOBASSO. Il vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio è stato accolto, ieri 8 maggio, a Campobasso, da una calorosa piazza Prefettura stracolma di gente. Di Maio ha preso parte al comizio elettorale della lista del Movimento 5 Stelle che alle prossime amministrative sostiene la candidatura a sindaco del capoluogo di Roberto Gravina. Sul palco anche i candidati alle Europee per la circoscrizione Meridionale e i candidati Sindaco alle Amministrative di Termoli, Trivento, Riccia e Campomarino.

In ritardo sulla tabella di marcia, è giunto in piazza scortato dalle forze di polizia. Il ministro si è poi soffermato, prima di salire sul palco, a rilasciare alcune dichiarazioni alle due principali emittenti televisive locali, tralasciando gli altri giornalisti che erano dietro le transenne ad aspettarlo.

Nel suo intervento ha parlato dopo il consigliere regionale Andrea Greco e il candidato sindaco Gravina sottolineando i temi cari al movimento: salario minimo, reddito e pensione di cittadinanza, decreto spazzacorrotti e taglio dei vitalizi ricordando i risultati raggiunti fino ad ora. Ha parlato anche del caso Siri, revocato proprio ieri dal premier Giuseppe Conte. Una decisione presa in nome del cambiamento e della lotta alla corruzione. “Avevo il dovere di chiedere un passo indietro al sottosegretario Siri, perché altrimenti avremmo fatto come tutti quanti gli altri in questi anni”.

Sulla sanità ha invece ribadito l’intenzione del governo di far approvare una legge nazionale che toglie ai presidenti di regione le nomine in sanità: “Lo potevamo fare qui in Molise, ma avete votato il centrodestra. Lo faremo a livello nazionale. Finché il governo regionale avrà questo potere sulla sanità, sulla formazione, sui centri per l’impiego, sugli incentivi alle imprese, sui fondi europei, non riusciremo mai a votare liberamente tutti quanti, ci sarà sempre una parte sotto ricatto della politica regionale”. Da questo dipenderebbe, secondo Di Maio, la difficoltà del Movimento a vincere le elezioni locali e regionali, mentre a livello nazionale ha ottenuto alle elezioni “risultati entusiasmanti”, ha detto.

Sul tema delle infrastrutture ha ricordato invece che il premier Conte ha firmato ieri il decreto per il Contratto istituzionale di sviluppo che finanzierà i 250 progetti presentati in Molise da imprese e comuni. “Iniziamo a mettere a posto le cose, ci aspettiamo grande collaborazione dalla Giunta regionale e diamo per scontato che possiamo lavorare insieme, anche se quando i commissari alla Sanità sono arrivati a Campobasso per insediarsi, non avevano nemmeno la stufetta per riscaldarsi”.

https://www.facebook.com/movimentocinquestelle/videos/636793546747130/

 

 

 

Commenti

commenti